Tutte le idee viaggio > Alla scoperta della Montagnola Senese

A cura della Guida GAE Mirco Di Giorgio

Descrizione escursione

Il territorio della Montagnola Senese, che pure presenta dei tratti di difficile percorrenza, è stato interessato al passaggio della Via Francigena che univa il nord Europa con Roma e che, in questo tratto, dalle vicine città di San Gimignano, Colle Val d’Elsa e Monteriggioni conduceva a Siena.

Ne sono testimonianza le belle pievi che vi si trovano, come il complesso di Abbadia a Isola, nel comune di Monteriggioni e la Pieve di Ponte allo Spino, nel territorio di Sovicille. Numerosi sono anche i castelli presenti nella zona, come il Castello di Montarrenti, il Castiglion Balzetti (Castiglion che Dio sol sa), Castello di Celsa. Il territorio ad ovest di Siena è sempre stato una appendice di questa città e, oltre a rappresentare una risorsa economica notevole per Siena (acqua, legname, marmo, prodotti agricoli) è stato per molti secoli il luogo privilegiato per la costruzione di ville da parte della nobiltà senese.

Notevoli sono anche le attuali rimanenze medievali (case torri) ed evidente il sentimento religioso che animava la sua popolazione testimoniato dalle numerose pievi ancora esistenti. Per le sue peculiarità naturali, storiche e artistiche è un Sito di Interesse Comunitario ai sensi della normativa 92/43 CEE.

Itinerario

Per questo itinerario di difficolta’ escursionistico sono richiesti abbigliamento consono al trekking: scarpe da trekking, bastoncini, acqua e pranzo al sacco.

  • Lunghezza: 15 KM
  • Tempo di percorrenza: 5 ore
  • Dislivello: 300 metri

Collegamenti esterni

  1. Sito del comune di Sovicille.
  2. Mappa dei sentieri CAI della Montagnola Senese

Di seguito alcune delle foto scattate durante l’evento in data 23 Ottobre 2016:

  • Luogo Montagna Senese
  • Difficoltà Escursionistico
  • Guida GAE Mirco Di Giorgio
  • Info & prenotazioni info@insolitisentieri.it