Tutte le idee viaggio > Il Passo della Futa lungo la Via degli Dei

A cura della Guide GAE Paolo Forteleoni e Mauro Tantillo

Descrizione escursione

Il passo della Futa collega fin dal Medioevo la Toscana con l’Emilia-Romagna. Nel 1759 fu ultimata la Strada della Futa (Firenze-Bologna). Da allora il passo è ridiventato uno tra i più frequentati per l’attraversamento dell’Appennino. Intorno al passo sono state realizzate alcune delle opere difensive più imponenti della Linea Gotica. Tali opere furono abbandonate dopo lo sfondamento alleato avvenuto sull’adiacente passo del Giogo di Scarperia nel settembre 1944. Dagli anni cinquanta è sede di un importante cimitero di guerra tedesco.

La Via degli Dei è un percorso ideato alla fine degli anni ’80 del ‘900 da un gruppo di escursionisti bolognesi che collega Firenze con Bologna ricalcando prevalentemente l’antica strada romana Flaminia Militare che collegava Bologna con Arezzo. E’ chiamata così perchè attraversa località come Monte Venere e Monte Giove. In prossimità del Passo della Futa passa accanto ad alcuni pregevoli selciati della strada romana, ora riscoperti.

Itinerario

  • Difficoltà: escursionistico
  • Tempo di percorrenza: circa 7 ore (soste incluse)
  • Dislivello: circa 440 m.
  • Lunghezza percorso: 13 km ad anello

Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10 persone.

Collegamenti utili

  1. Scheda su www.appenninoromagnolo.it, appenninoromagnolo.it
  2. La strada della Futa e La Bologna – Passo della Raticosa, ascom.bo.it. 

Contatta le guide GAE di Insoliti Sentieri

Paolo Forteleoni, Guida GAE, tel. 3471848054, paoloforteleoni@alice.it
Mauro Tantillo, Guida GAE, tel. 3314362755, tantillo@libero.it

  • Luogo Passo della Futa
  • Difficoltà Escursionistico
  • Guide GAE Paolo Forteleoni / Mauro Tantillo
  • Info & Prenotazioni info@insolitisentieri.it

Rispondi